Business Development

Lo Sviluppo

Incrementare gli scambi commerciali

I-Pars, società di sviluppo del business in Iran e Medio Oriente, terminata la ricerca di mercato, se la stessa ha dato esiti positivi, si occupa dello sviluppo del business per conto dell’azienda italiana.
Siamo quindi in grado di introdurre e presentare il maggior numero di interlocutori iraniani pubblici, parastatali o privati qualificati, creando così le premesse per lo sviluppo del mercato.
Ci prendiamo carico di tutte le fasi di sviluppo: dall’avvio delle negoziazioni alla creazione di rapporti duraturi di collaborazione, relativi al commercio o industriali.
Questo è possibile poiché lavoriamo quotidianamente sul territorio, in Iran, a Tehran, e i nostri collaboratori sono professionisti che parlano italiano, iraniano e inglese.
I nostri uffici sono inoltre a disposizione delle aziende clienti per favorire gli incontri di sviluppo del business.
I clienti potranno in questo modo avere base operativa e di rappresentanza sul territorio iraniano potendola così inserire nel proprio company profile e sul proprio sito.

Prima di pensare di programmare un’azione di sviluppo in Iran, è bene sapere che le controparti iraniane ambiscono ad avere un contatto diretto, personale e costante con le aziende italiane od i loro rappresentanti, spesso non sono sufficienti telefonate o email.
Questo significa costruire, giorno dopo giorno, un rapporto fiduciario con i clienti o partner, determinante per la buona riuscita del progetto.
E’ impensabile iniziare, proseguire e consolidare un business in Iran senza una presenza attiva e costante sul territorio.

Dopo una prima fase di analisi approfondita e mirata, curata da I-Pars,  ecco quali potrebbero essere i migliori modelli per lo sviluppo del business in Iran:

  1. Mandato di agenzia o distribuzione;
  2. Individuazione di partner o socio per avviare un’attività di assemblaggio di prodotti in loco attraverso la costituzione di società in Joint Venture;
  3. Progettazione ed esecuzione di un piano di delocalizzazione ovvero apertura di uno stabilimento produttivo in Iran (investimento diretto);
  4. Contratto per l’importazione di merci (semilavorati o prodotti finiti) e materie prime (soprattutto del settore agricolo e petrolchimico) dall’Iran verso l’Italia e l’Europa.